Emanuela Borgnino – Università di Milano-Bicocca, Dipartimento di Antropologia sociale e culturale

L’era dell’Antropocene ci pone dinnanzi a numerose sfide, e al contempo palesa la dipendenza dell’essere umano dalle relazioni con le numerose entità, non umane, che popolano il pianeta: agenti atmosferici, animali, piante, montagne, fiumi, mari, spore e spiriti. Le culture indigene hanno da tempo elaborato e formalizzato questa interdipendenza riconoscendo una soggettività alla natura e ai suoi elementi, un aspetto che oggi il diritto ambientale inizia ad elaborare. Attraverso esempi che spaziano dall’Amazzonia all’Oceania si presenteranno forme di socializzazione della natura che riconoscono “umanità” e “personalità” al collettivo non-umano che partecipa alla costruzione dell’ambiente.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

ISCRIVITI

Giugno 19 @ 18:30
18:30 — 19:30 (1h)

MAST Auditorium

Talk