ESPERIENZE IMMERSIVE

Il percorso espositivo propone una serie di esperienze immersive che permettono ai visitatori di sperimentare la portata dell’Antropocene, scoprendo alcuni dei luoghi più impressionanti, sbalorditivi e remoti del mondo, in una dimensione che contiene e al tempo stesso travalica le immagini fotografiche e i video tradizionali.

MURALES E VIDEO

Quattro murales ad alta risoluzione (HRM) di grandissimo formato realizzati a partire da fotografie di Edward Burtynsky offrono esperienze di visione sorprendenti e consentono di esplorare nei minimi dettagli alcuni luoghi simbolo dell’emergenza ambientale. Gli HRM sono potenziati da estensioni video visibili tramite la App AVARA sul proprio smartphone o su tablet presenti lungo il percorso espositivo – realizzate da Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier, che approfondiscono il tema di riferimento attraverso un’esplorazione dettagliatissima dell’ambiente rappresentato.

REALTÀ AUMENTATA (RA)

Tre installazioni in realtà aumentata ricreano lo storico rogo di zanne d’avorio confiscate ordinato dal presidente Kenyatta in Kenya nell’aprile 2016; Sudan, l’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco morto nel 2018 segnando l’estinzione della sua sottospecie; il leggendario Big Lonely Doug, solitario maestoso abete Douglas canadese quasi millenario, risparmiato da un boscaiolo nel corso di una deforestazione nel 2011. I tre artisti propongono qui una tipologia di immagine nuova e complessa, generata in fotogrammetria. Queste installazioni RA, che permettono ai visitatori di muoversi intorno all’immagine quasi fosse un oggetto reale, sono visibili tramite tramite la App AVARA scaricabile gratuitamente da Apple App Store o Google Play sul proprio smartphone. Tablet già configurati sono disponibili negli spazi espositivi.

APP AVARA

La mostra Anthropocene presenta opere basate su tecnologie altamente innovative fruibili attraverso la App AVARA disponibile su Apple App Store e Google Play e scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone o tablet. I visitatori possono inoltre utilizzare i tablet già configurati, collocati lungo il percorso espositivo. La App AVARA permette di attivare i dodici video integrati nei murales e le tre installazioni in realtà aumentata.